Valori,
storie di differenze

Impugnate un nostro ombrello prego…

avete già notato le prime differenze, avete sentito un peso maggiore perché deve resistere al vento, al temporale, e a volte anche alla neve, e quindi l’abbiamo realizzato con balene (stecche) paragon in acciaio speciale, elastico ma non troppo pesante o in fibra di vetro, avete sentito l’asta cantare e le molle risponderle, ha un tessuto diverso, jacquard, sottile ma molto più fitto (con 10 decimi di impermeabilità).

L’accuratezza del taglio, la scelta dei particolari, la precisione nella realizzazione ci portano ad impiegare fino a dodici ore per realizzare un singolo ombrello.

Ogni nostro ombrello racchiude l’esperienza e le competenze accumulate in quasi 130 anni di arte ombrellaia, ma anche una voglia di innovazione e apertura alle nuove tecnologie e materiali, nonché ai nuovi gusti della clientela che ci sceglie per la serietà e la passione che mettiamo in ogni nostro gesto.

Le nostre creazioni non rincorrono la moda effimera del momento, ma cercano di affiancare lo stile del cliente, una parte di Lui o di Lei che, fondamentalmente non cambia con la stagione, ma si evolve in modo solido e resiliente. Difficilmente un nostro ombrello Vi stancherà facilmente, potrete invece provare la soddisfazione di poter abbinare modelli diversi a momenti e situazioni diverse.

Nella nostra storia abbiamo imparato che un buon ombrello non deve avere troppi snodi e pieghe che lo renderebbero più debole, ha cuciture orlate a quattro strati e a punto annodato, filati ad alta tenacità a mano cotoniera per durare nel tempo e sigillare le battute d’ago… ogni singolo componente è scelto tra i migliori sul mercato e controllato durante tutte le fasi di lavorazione.

Tutto questo fa sì che possiate fare affidamento sulla estrema durevolezza dei nostri ombrelli.

Forse avrete fatto caso che dopo ogni pioggia, si vedono spuntare rottami di ombrelli da ogni dove (tanto sono costati poco…), dove pensate che finiscano? Nel rifiuto indifferenziato, destinazione: termovalorizzatore! E sapete quali materiali e sostanze si trovano mediamente in un parapioggia? Metallo (acciaio, zinco, nichel, stagno, piombo, cromo, cadmio, fosforo), legno (e collanti), verniciature e finiture (cromo, ftalati), tessuti (poliesteri, poliammidi, poliacrilonitrili), plastiche (polistirene, polivinilcloruri, policarbonati).

Invece noi crediamo nella produzione etica: da parte nostra, cerchiamo di ridurre i rifiuti, di riciclare, riparare e riusare, i nostri ombrelli sono riparabili nel 100% dei casi e le riparazioni sono convenienti nel 95% dei casi. La vita media dei nostri ombrelli supera i 20 anni.

Menu